Comunicazione politica: consigli per un blog efficace

comunicazione politicaQuando si parla del ruolo del blog in comunicazione politica, viene subito in mente l’illustrissimo esempio che è il blog di Beppe Grillo. Analizzare il ruolo di questo spazio web nella definizione del cambiamento che ha portato alla nascita del M5S è estremamente complesso: nella case history vi è però un elemento fondamentale da non trascurare, ovvero l’importanza del blog in comunicazione politica, e la conseguente possibilità di marcare in maniera molto distintiva la propria strategia di approccio con l’elettore.

Avere un blog è una scelta in grado di completare un quadro di comunicazione che ormai riesce difficilmente a prescindere dall’utilizzo dei canali social, e da un’interazione continua con l’utenza. Come deve essere il blog di una figura politica per essere efficace, per diventare uno spazio di ascolto riconosciuto, e per rappresentare un tratto distintivo di una strategia rispetto alle altre?

Nelle prossime vi daremo alcuni consigli in merito, che possono rappresentare un punto di partenza per  chi vuole rendere il proprio lavoro di comunicazione politica il più possibile completo, e, soprattutto, il più possibile inserito in maniera concreta nel contesto socio culturale che vede la figura politica in prima linea.

1) Dopo i social: il mezzo del blog si è sviluppato e diffuso molto prima dell’avvento pervasivo dei social nella comunicazione consumer e istituzionale. Nell’attuale stato di cose, in cui le piattaforme di networking sono diventate, in certi casi, un luogo deputato quasi ad ufficio stampa, il blog è un universo di approfondimento successivo all’approccio con l’universo social.

Il politico che decide di aprirne uno non deve mai dimenticare questa sinergia, e tenerla presente ogni volta che ha intenzione di sviluppare un argomento.

Di fondamentale importanza è soprattutto l’ascolto del pubblico sul social, che può diventare un importantissimo catalizzatore di idee, che nel blog hanno la possibilità di trovare un’espressione molto compiuta.

2) Oltre la propaganda: il blog di una figura politica può rappresentare una vetrina su un punto di vista personale che va oltre la propaganda. Senza perdere i suoi connotati di spazio web legato in maniera indissolubile a una strategia di brand awareness, un blog inserito in una strategia di comunicazione politica può essere un eccellente mezzo di analisi di questioni legate a uno specifico territorio.

Raccontare la storia e i problemi di una singola località è  una scelta di comunicazione in grado di veicolare messaggi estremamente puntuali, e di rendere chiaro quello che può essere stato il percorso che ha portato alla nascita di un’idea o di un progetto.

3) Il blog non è un’agenzia stampa: proprio in luce di quanto fino ad ora affermato, può essere opportuno ricordare l’importanza di scrivere post lunghi e personalizzati, in modo che passi l’idea di un blog che non sia la fotocopia di un’agenzia stampa, con brevi lanci privi di qualsiasi personalizzazione, utili solo a chi vuole soddisfare un’esigenza legata al bisogno di informarsi in maniera rapida.

In un mondo della comunicazione che si muove tra media digitali con diverse caratteristiche è importante distinguere queste ultime, e mettere a punto in maniera scientifica una strategia in grado di raggiungere in maniera completa l’attenzione del pubblico.

In questo scenario il blog si inserisce come palcoscenico di approfondimento di idee e punti di vista, dove l’utente può ritrovare l’essenza di una politica concreta, e avere gli occhi aperti sul lavoro quotidiano messo in atto sul territorio.

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience