Ufficio stampa: consigli per amministrazioni locali

ufficio stampa

Le amministrazioni locali, per comunicare in maniera efficace ed efficiente  con i cittadini, non possono ignorare l’importanza dell’ufficio stampa, così come quella della presenza sui social network.

La qualità dell’interazione con l’utenza deve passare dalla cura del rapporto con i media, che si può concretizzare unicamente con un lavoro di ufficio stampa attento alle dinamiche 2.0: le amministrazioni locali hanno ormai il dovere di operare tenendo conto di questi punti, e l’unico modo per farlo è avere le idee chiare sulle regole tecniche.

L’ufficio stampa 2.0 è fondamentale per un’amministrazione locale che punti a comunicare in maniera trasparente con il target, e oggi analizziamo tre punti da seguire per non sbagliare.

Contatti

Rendere palesi fin da subito i contatti di chi si occupa dell’ufficio stampa è essenziale perché un’amministrazione locale interagisca con i media in maniera chiara. L’attenzione ai primi passi rappresenta la modalità migliore per un lavoro di qualità a livello generale: l’ufficio stampa non fa eccezione a questa regola, considerando anche il suo ruolo nodale nel rapporto tra istituzioni e cittadini.

Un esempio positivo a questo proposito è riscontrabile sul sito ufficiale del Comune di Milano, dove l’area dedicata alla sala stampa è caratterizzata dalla presentazione immediata dei contatti telefonici, e dalla chiarificazione degli orari di apertura. Un celeberrimo proverbio ci ricorda che chi ben comincia è a metà dell’opera, e in casi come questo si può proprio dire che la presentazione del lavoro di un ufficio stampa inizi all’insegna della qualità, grazie all’attenzione riservata a quel particolare tecnico fondamentale che sono i contatti di chi ogni giorno si occupa della comunicazione tra media e istituzioni locali.

Redazione e impaginazione 2.0

Il lavoro di un ufficio stampa non può prescindere dall’attenzione alle regole redazionali di un comunicato efficace. Quando si parla di ufficio stampa per amministrazioni locali tutto questo vale ancora di più, perché il singolo comunicato può diventare, grazie ai social, un punto di riferimento fondamentale per promuovere eventi, eccellenze territoriali o per dare risalto a novità d’immediata utilità pratica per i cittadini.

ufficio stampa

Sono purtroppo ancora tanti i casi di amministrazioni locali che considerano l’area press del sito ufficiale come un semplice collettore di testi caratterizzati da un livello d’interazione 1.0, con poca chiarezza riguardo ad aspetti importanti come la condivisione social. L’ufficio stampa di un’amministrazione locale non può prescindere dall’attenzione al web 2.0, che passa anche dalla cura dei particolari redazionali e del layout in modo da rendere il comunicato interessante pure per chi lo legge da un device mobile (è opportuno utilizzare periodi brevi e incisivi, operare una divisione chiara in paragrafi, utilizzare il bold per le parole chiave ecc.).

Suddivisione tematica

L’ufficio stampa di un’amministrazione locale deve muoversi tenendo conto della complessità che caratterizza la realtà in questione. A questo proposito può essere molto utile operare una suddivisione tematica dei comunicati nell’area press del sito ufficiale, al fine di facilitare il lavoro del professionista interessato a un argomento altamente specifico.

ufficio stampaUn riferimento utile a questo proposito? L’area press presente sul sito ufficiale del Comune di Firenze, dove è possibile trovare una suddivisione tematica interna dei comunicati, che agevola la ricerca di contenuti mirati, legati anche alle iniziative dei quartieri.

L’ufficio stampa di un’amministrazione locale non può più prescindere dall’attenzione al web 2.0, il che significa mettere in atto un lavoro tecnico strutturato, in cui al primo posto vi siano leggibilità dei contenuti e capacità di fornire ai media e all’utenza finale informazioni personalizzate e puntuali.


Potrebbe interessarti anche:

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience