Ufficio stampa: come ottimizzare un comunicato per i social

ufficio stampa

L’ufficio stampa 2.0 è un’attività strutturalmente complessa, che deve massimizzare la visibilità di un brand attraverso azioni mirate per diversi target.

Fare copia e incolla del testo completo di un comunicato sui social è notoriamente un errore da matita rossa: per fare in modo che le piattaforme di networking siano funzionali al lavoro dell’ufficio stampa è invece utile ottimizzare il comunicato per le condivisioni.

Come procedere a tal proposito? Quali sono i consigli più utili da seguire? Oggi vogliamo rispondere a queste domande dedicando qualche pillola a chi gestisce un’attività di ufficio stampa, e vuole padroneggiare tutti gli accorgimenti tecnici legati al web 2.0.

Scrivi per l’utente

Il comunicato frutto del lavoro di un ufficio stampa attento alle dinamiche 2.0 è un prodotto editoriale realizzato prima di tutto per l’utente e non per i motori di ricerca. Sforzarsi per inserire un gran numero di parole chiave nel testo non costituisce un’impostazione valida e funzionale all’aumento delle condivisioni social.

Il testo perfetto è quello scritto in maniera naturale, e chi ne cura le fasi di realizzazione e diffusione non deve dimenticare che il target di un’attività di ufficio stampa attenta alle regole 2.0 è formato da persone alla continua ricerca di contenuti utili, per ragioni professionali e non solo.

Attenzione ai link interni!

Il comunicato stampa improntato alla massimizzazione delle condivisioni social deve essere caratterizzato da un’attenzione approfondita alla qualità dei link interni.

Come gestire tale aspetto? Mettendo sempre in primo piano l’importanza di diffondere contenuti utili, in grado di soddisfare esigenze pratiche e di essere funzionali al personal branding. Questo significa che un link interno valido può essere quello che rimanda a un post del blog aziendale, mentre è meno consigliabile uno diretto alla home page del sito.

Non trascurare video e immagini

Video e immagini sono fondamentali per ottimizzare un comunicato stampa per le condivisioni social. Un’attività di ufficio stampa improntata all’efficienza 2.0 non può non considerare l’importanza di questi contenuti, estremamente validi quando si parla di engagement.

Le immagini e i video costituiscono anche un ottimo espediente per fornire all’utente e al professionista in ambito mediatico del materiale di approfondimento, e garantiscono ottimi risultati quando si parla di connessione emotiva ai principali valori del brand.

Un consiglio importante per chi si occupa di preparare comunicati stampa e di ottimizzarli per le condivisioni social è quello di fornire più alternative per quanto riguarda le immagini, e di non dimenticare, quando possibile, di allegare infografiche.

L’ufficio stampa 2.0 è un processo tecnico che deve tenere conto della presenza di un target estremamente vario, molto più ampio rispetto a quello dell’ufficio stampa tradizionale. La visibilità sui social è un punto fondamentale per l’efficacia del lavoro, e la qualità dei comunicati è essenziale per ottenerla e per fare in modo che sia effettivamente utile al personal branding.


Potrebbe interessarti anche:

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience