L’importanza della rassegna stampa online

rassegnastampaonline

Non più di vent’anni fa, entrare in un Ufficio Stampa di buon mattino significava imbattersi in odore di colla, mani appiccicose e sporche di inchiostro, forbicioni arrugginiti. Fare la rassegna stampa (il documento che contiene gli articoli e le pubblicazioni riguardanti un politico, un ente, un’azienda) significava sfogliare manualmente tutte le testate cartacee a disposizione, evidenziare gli articoli di interesse e “collazionare” il tutto in un outfit quanto più gradevole e usabile possibile, ricorrendo a più non posso alla cara vecchia fotocopiatrice.

Dagli anni Duemila scanner sempre più evoluti hanno consentito l’acquisizione in formato elettronico di pubblicazioni di ogni genere, sollevando l’addetto stampa dall’ingrato compito di “taglio e cucito” per potersi dedicare a una mera impaginazione e messa in ordine del materiale raccolto e scaricato sul proprio pc. Il risultato finale, però, restava ancora un malloppo cartaceo tale da far impallidire la foresta amazzonica.

È solo negli ultimi anni che aziende private ed enti pubblici hanno sposato, salvo rare eccezioni, una filiera completamente digitale, che prevede l’invio via email e la consultazione online della rassegna stampa quotidiana, lasciando l’onere della stampa al singolo fruitore, relativamente ai soli articoli di stretto interesse personale.

Ma la rivoluzione digitale non ha investito solamente l’aspetto formale della rassegna, impattando in maniera significativa anche sulla sostanza dei contenuti trattati. A causa del proliferare delle fonti di informazione online è diventato infatti necessario estendere il raggio d’azione di una buona rassegna stampa anche alle numerose fonti online (giornali, blog, video, etc.) Le probabilità che su uno di questi siti si possa parlare di un certo politico o di un certo marchio sono molto più alte rispetto alla possibilità che ciò accada sulla stampa cartacea. Inoltre c’è da dire che le testate online (inclusi i blog) stanno assumendo un ruolo sempre più rilevante e chi gestisce questi portali di informazione comincia ad avere un’influenza notevole sui lettori. Basti pensare al recente caso sollevato dall’inchiesta tv di Report sui piumini Moncler, rimbalzato la sera stessa della messa in onda dagli schermi televisivi direttamente sui social. Come non tenerne conto, nella rassegna stampa aziendale Moncler l’indomani mattina? Sui giornali tradizionali c’era poco o nulla rispetto allo scottante argomento!

Di fronte a questo scenario in rapido mutamento, esiste e resiste tuttavia una certa diffidenza – soprattutto da parte di chi fa politica – verso il monitoraggio dell’informazione online.

Eppure sono sempre di più i siti che offrono questo tipo di servizi consentendo ricerca tematiche o per parole chiave sulla versione elettronica di quotidiani e periodici, nazionali e regionali; quotidiani e i periodici pubblicati esclusivamente in formato elettronico (e-zine);  blog, forum, social media e newsletter; siti informativi specializzati, anche su segnalazione della clientela.

Il colosso Google mette addirittura gratuitamente a disposizione degli utenti di Gmail il servizio “Google Alerts” che consente di creare degli “avvisi su misura” (recapitati via email con la frequenza desiderata o sfruttando il sistema Feed RSS) rispetto a determinate parole chiave che è possibile preimpostare. Un modo economico per integrare, alle brutte, la “solita” rassegna con uno sguardo ai contenuti web.

Alcuni suggerimenti per impostare una buona ricerca: se si intende monitorare il nome di una persona è bene usare anche eventuali soprannomi e usare come parola chiave anche l’incarico pubblico svolto. In questo modo saranno minori i rischi di “bucare” una notizia apparsa on line.

Tra i siti che offrono servizi a pagamento e personalizzati: Mimesi, PressLine, PressToday, il sistema PicoWeb di monitoraggio web/social di Datastampa.


Leggi gli altri articoli di Silvestro Giannantonio:

Biographical Info Silvestro Giannantonio



Autore: Silvestro Giannantonio
Biographical Info Silvestro Giannantonio
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience