3 consigli per migliorare il modo di presentare dati statistici all’interno di un discorso

Chiunque abbia dimestichezza con il public speaking efficace è consapevole dell’importanza che ha, nell’ambito di un discorso, presentare dati statistici senza far calare l’attenzione del proprio pubblico.

Parlare in pubblico e risultare convincenti significa avere la piena padronanza di quegli accorgimenti verbali e non verbali che consentono di essere credibili agli occhi della platea, ma anche mettere in campo dati numerici per conferire maggior validità alle proprie affermazioni.

Sapere come presentare dati statistici è fondamentale durante un’occasione di public speaking e, come tutti gli altri aspetti appena citati, deve essere preceduta da un percorso di preparazione tecnica. Ecco quindi qualche consiglio al proposito, tre semplici trucchi per presentare dati statistici in maniera decisiva per il successo di un discorso.

Ricorda che tutto inizia dalle slide

Discutere di public speaking e della presentazione di dati numerici vuol dire parlare anche di slide che, come abbiamo già avuto modo di ricordare qui, devono prima di tutto essere un ausilio per il pubblico e non un riferimento per l’oratore.

Un esempio di slide efficaci utilizzate per presentare dati statistici lo possiamo trovare analizzando il discorso tenuto dal cantante Bono Vox sul palco di TEDTalks nel 2013.

A partire da 3:49 è possibile vedere una presentazione tanto dinamica quanto chiara – si tratta di un’infografica perfettamente strutturata – che termina con  un dato sul quale il cantante si sofferma nella parte successiva del discorso.

Non dimenticare la passione

La passione è un ingrediente essenziale per il public speaking di qualità. Non è possibile considerarla come un aspetto secondario, in quanto il rischio è di risultare poco convincenti e di non trasmettere nulla alla platea. Anche quando si presentano dati statistici è necessario ricordarne l’importanza e dal discorso di Bono Vox arriva un altro esempio incisivo in merito.

Se si guarda il video a partire da 4:20 ci si trova davanti a un approccio eccellente riguardante l’enfasi nell’esposizione e il coinvolgimento del pubblico, che viene invitato a riflettere sulla rilevanza del dato statistico più importante – il calo di mortalità infantile in Africa grazie ai farmaci antiretrovirali – tra tutti quelli inseriti nelle slide.

Approfondisci

L’oratore convincente, quando presenta dati statistici nel corso di un’occasione di public speaking, è sempre pronto ad approfondire per aiutare l’uditorio a chiarire le idee. Per capire meglio quanto appena affermato possiamo osservare una pietra miliare del public speaking di qualità, ossia il keynote del lancio del primo modello di iPhone.

A 6:00 circa viene presentato da Jobs il numero di canzoni scaricate ogni giorno da iTunes, dato subito approfondito con la specificazione della quantità di brani scaricati ogni secondo (il riferimento all’aspetto temporale aiuta molto la comprensione generale).

Il public speaking efficace si fonda sulla buona gestione dei livelli verbale, non verbale e paraverbale, ma anche sulla capacità di presentare dati statistici in maniera chiara e immediata, così da conferire maggior attendibilità all’intero discorso riuscendo a convincere la platea della validità di un’idea politica o di un progetto commerciale.


Leggi altri consigli di public speaking per migliorare il tuo modo di parlare in pubblico

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience