Consigli di public speaking per discorsi da leader

public speaking

Il public speaking di qualità è un obiettivo che deve riguardare soprattutto chi ricopre ruoli di leadership a livello aziendale o politico, e ha la conseguente necessità di essere convincente ogni volta che parla davanti a un pubblico.

I discorsi dei leader non si limitano a rispondere alle principali regole del public speaking inerenti sia l’ambito verbale sia quello non verbale, ma riescono ad avere quei fattori di efficacia in più in grado di rendere il contenuto valido a lungo termine.

Conoscere le principali norme inerenti il public speaking di qualità significa non poter prescindere da alcuni trucchi che contraddistinguono l’approccio tecnico dei leader. Ecco per voi qualche rapida pillola sul tema.

Presenta il messaggio chiave nell’incipit

Ogni discorso di valore ha un messaggio chiave, che deve essere articolato in non più di due frasi. Per muoversi facendo in modo di sottolineare il proprio ruolo di leadership è fondamentale curare l’incipit e impegnarsi a presentare subito l’appena ricordato messaggio.

Un esempio pratico molto valido al proposito si può trovare osservando il discorso con il quale Obama, nell’ottobre 2014, ha illustrato le tattiche internazionali di contrasto all’Isis, specificando fin dai primi secondi di public speaking il focus tematico principale.

Chiarifica gli obiettivi

Nel discorso di un leader non può mancare la specificazione degli obiettivi (che devono essere contraddistinti da un orientamento pratico). Per fare in modo che ogni occasione di public speaking risulti persuasiva, è bene strutturare i contenuti senza dimenticare l’esposizione chiara di determinati traguardi da raggiungere a livello aziendale o politico.

Di riferimenti efficaci al proposito ce ne sono molti e uno dei più incisivi a livello tecnico riguarda il discorso con cui il 25 maggio 1961 Jonh Fitzgerald Kennedy ha illustrato al Congresso degli Stati Uniti le linee del programma spaziale culminato con l’allunaggio del 1969.

Concludi con una citazione

La padronanza delle citazioni è nodale quando si parla di public speaking efficace. Chi vuole imparare qualcosa dalle tecniche dei leader non può non considerare la forza della citazione alla fine del discorso, una scelta estremamente valida in grado di dare concretezza a quanto espresso nell’incipit e nel corpo del discorso.

Per trovare un altro esempio utile in merito torniamo al caso di John Fitzgerald Kennedy e al cosiddetto Moon Speech il discorso tenuto alla Rice University con lo scopo di ufficializzare l’accelerazione del programma spaziale – che si conclude proprio con una citazione che Kennedy collega direttamente al messaggio principale del discorso, presentando immagini concrete attraverso frasi brevi e incisive (qui l’intero testo per chi volesse approfondire).

Quando si parla di public speaking efficace non si possono non chiamare in causa le tecniche dei leader, e concretizzarle grazie a consigli che aiutano a dare corpo a discorsi convincenti a lungo termine.


Leggi altri articoli di public speaking

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience