Pubblica amministrazione 2.0: come scegliere l’immagine di copertina per la pagina Facebook

pubblica amministrazione

I contenuti visuali sono fondamentali per la pubblica amministrazione 2.0, soprattutto quando si tratta di ottimizzare singoli messaggi o campagne di comunicazione. Risulta chiaramente essenziale sceglierli con cura, senza trascurare le immagini di copertina per la pagina Facebook.

Stiamo parlando di elementi che vengono notati quasi subito dall’utente che interagisce con i social di un ente della PA e, proprio per questo, risultano decisivi ai fini di migliorare la qualità della comunicazione.

Quali sono i consigli strategici per non sbagliare nella scelta dell’immagine di copertina Facebook per la pagina di un ente della PA? Oggi ve ne presentiamo tre, facendo riferimento ad alcuni case history utili per capire meglio il volto della pubblica amministrazione 2.0.

Focus sull’aspetto informativo o promozionale

L’immagine di copertina della pagina Facebook è molto importante per un ente della PA, soprattutto per la possibilità di veicolare in maniera immediata informazioni relative a un evento o a una campagna di comunicazione, sia essa dedicata a una novità in ambito normativo o a una manifestazione d’interesse locale.

Questo significa che è bene evitare contenuti visuali privi di rimandi testuali interni – un esempio di questa natura è visionabile sulla pagina Facebook della Camera di Commercio di Lodi – che contribuiscono poco alla concretizzazione delle strategie del piano di comunicazione.

Immagini… e non solo

Le campagne di comunicazione costituiscono delle opzioni strategiche decisive per la pubblica amministrazione 2.0 e l’immagine di copertina della pagina Facebook è nodale per massimizzarne l’efficacia.

Per raggiungere risultati positivi è però consigliabile accompagnare il contenuto visuale con un testo incisivo corredato di link e hashtag. Questa impostazione viene messa in atto sulla pagina ufficiale del Comune di Milano, caratterizzata dalla scelta d’immagini di copertina dedicate in maniera mirata a eventi o alla promozione di determinati luoghi della città (qui un esempio riguardante la Darsena).

Spazio ai contenuti partecipativi

La scelta di pubblicare su profili e le pagine social della pubblica amministrazione 2.0 contenuti visuali creati dagli utenti costituisce un’opzione molto valida per migliorare l’engagement e per tenere alta l’attenzione su problemi e proposte.

Questa impostazione può essere adottata anche per l’immagine di copertina della pagina ufficiale Facebook, come testimonia il case history di Comune di Bologna Iperbole Rete Civica, con le immagini di copertina modificate con frequenza stretta e spesso prese dai post degli utenti che ‘raccontano’ eventi locali su Twitter o Instagram o che inviano contributi direttamente alla pagina Facebook (rimandiamo all’immagine sottostante per un esempio in merito).

pubblica amministrazione

La pubblica amministrazione 2.0 non può prescindere da una visione strategica incentrata anche sulla scelta dei contenuti visuali, compresa l’immagine di copertina per la pagina Facebook. Solo con un piano editoriale strutturato alle spalle è possibile non sbagliare e rendere il succitato elemento funzionale alla qualità della comunicazione tra un ente e i suoi interlocutori.


Leggi altri consigli alle PA che vogliono puntare sui social per comunicare

Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience